Steins;Gate – Recensione del Manga

Oggi esce ufficialmente il cofanetto del manga di Steins;Gate e, dato che la J-POP ci ha gentilmente concesso di leggere in anteprima il primo volume in formato digitale, lo abbiamo recensito per voi.

56442080_317228902282697_1281201032878311037_n
Il bellissimo box di Steins;Gate realizzato da J-POP disponibile a partire da oggi, 24 aprile 2019.

Sinossi
Akihabara, Estate 2010.
Rintaro Okabe, un brillante seppur pigro studente universitario autoproclamatosi scienziato pazzo, si reca con Mayuri Shiina, sua cara amica d’infanzia, ad una conferenza sui viaggi nel tempo tenuta dal poco conosciuto Dr. Nakabachi. Il congresso si rivela presto deludente e Okabe, con arrogante sicurezza, confuta la teoria proposta dal professore, attirando su di sé l’attenzione dei presenti e lo sguardo di una ragazza dai capelli ramati che, chiamatolo in disparte, gli domanda cosa volesse dirgli pochi minuti prima del convegno. Il ragazzo è attonito, prima di allora non aveva mai rivolto la parola alla donna che riconosce essere la scienziata prodigio Kurisu Makise e, dopo un breve diverbio, scappa, ignaro che quello sarà il primo di una serie di eventi all’apparenza inspiegabili. Pochi minuti dopo, infatti, sente un urlo sovrumano e, andato incontro a quel grido di aiuto, trova in una stanza il corpo privo di vita di Kurisu, immerso in una pozza di sangue. Scioccato, corre via e manda una mail al suo migliore amico, Itaru “Daru” Hashida, brillante hacker. I giorni passano quando Okabe e Daru si recano ad una conferenza organizzata dalla loro università e tenuta da una giovane scienziata geniale ovvero… Kurisu Makise.
Come può la ragazza essere ancora viva? Per Okabe e i suoi amici inizierà un’avventura dalla quale dipenderà il futuro del mondo e la cui unica speranza è il raggiungimento dello Steins Gate.

sgmanga-jpop-01
Okabe trova in una stanza il corpo privo di vita di Kurisu, immerso in una pozza di sangue.

Analisi
“Tempus neminem manet”, come suggerivano i latini, ovvero “il tempo non aspetta nessuno”, un insegnamento che Okabe imparerà a sue spese, nel disperato e spesso controproducente tentativo di spostare indietro le lancette del destino. Steins;Gate è un’opera affascinante, a volte complessa, ma mai banale, capace di trasmettere anche su carta una vasta gamma di emozioni. Questo manga in particolare, il primo di una lunga serie incentrata sul mondo di Steins;Gate in tutte le sue sfaccettature, si concentra sulla storia già presente nella visual novel e nella sua versione animata, raccontandola in 3 volumi raccolti in un elegante cofanetto, editi in Italia dalla J-POP. Invece gli altri manga, che si spera J-POP sarà interessata a pubblicare nel nostro paese (perché c’è davvero un universo enorme ancora tutto da scoprire), ampliano quella che è la storia principale, aggiungendo introspezioni e nuovi elementi riguardanti gli altri personaggi della serie.
Precisiamo comunque che la storia, pur essendo molto più condensata rispetto alle sue controparte animata e quella videoludica, non manca di mordente, anzi, rappresenta un ottimo inizio per approcciarsi al vasto universo di Steins;Gate.

I disegni vennero affidati nel lontano 2009 ad una Yomi Sarachi ancora alle prime armi, che ha cercato di rendere i personaggi al meglio delle sue possibilità, con uno stile peculiare, molto diverso da quello a cui siamo stati abituati nelle altre versioni, ma non per questo meno caratterizzante.
L’ottima narrazione e lo stile di disegno originale sono accompagnati dall’aggiunta di asterischi, uno degli aspetti maggiormente apprezzabili del lavoro di J-POP su questo manga ed essenziali alla comprensione dell’opera (e non presenti nella versione Giapponese). In questo modo infatti si simula l’esperienza della visual novel dove, grazie alla sezione TIPS, una vera e propria enciclopedia dei lemmi non comuni presenti nell’opera, vengono spiegati tutti i termini più ricercati e delle diverse culture. La traduzione risulta molto curata: l’adattamento dei termini più peculiari dell’opera è in linea con quello già presentato nella versione animata da Dynit ed è “user-friendly” per chi ha già seguito l’anime di Steins;Gate. Purtroppo sono presenti alcune imprecisioni come “Congroo” che in originale è “Kongroo” ed il nome “Luka” che si trasforma in “Ruka”, ma si tratta davvero di minuzie tecniche da puristi che non inficiano assolutamente l’ottimo lavoro di traduzione. Il risultato finale, infatti, è davvero eccellente, grazie anche alla casa editrice che ha ricercato tantissime informazioni per dare maggiore insight ai lettori, una cura davvero apprezzabile, soprattutto per i fan.

sgmanga-jpop-02
Okabe invia una mail al suo amico Daru: in seguito a questa azione si verifica uno strano fenomeno.

Conclusioni
In definitiva non possiamo che consigliare quest’opera a tutti gli appassionati di manga. I fan che conoscono già la serie non possono lasciarsi sfuggire l’opportunità di rivivere l’indimenticabile storia di Okabe e dei suoi amici in bianco e nero: senza dubbio il manga ha il pregio di presentare la narrazione sotto una diversa prospettiva, divenendo complementare alla visual novel e all’anime mentre, grazie al ricco comparto di note, chiarirà molti concetti scientifici di non semplice comprensione. Chi invece non ha mai sentito parlare di Steins;Gate ha l’occasione di immergersi tra le pagine di una brillante opera di fantascienza, scienza e amicizia, perché sappiamo tutti che i viaggi nel tempo sono (ancora) impossibili, ma cosa c’è di più affascinante dell’indagine dei confini dell’impossibile?

sg-manga-cover
Le copertine dei 3 volumi che compongono questa fantastica opera!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...